Festival e Accademia Dino Ciani

Foto Bandion.it
Un festival… con l’ambizione di diventare… la manifestazione musicale d’alta quota più importante d’Italia.

Corriere della Sera

Uno dei più grandi pianisti degli ultimi decenni, un angelo che si trovava incidentalmente sulla terra e presto tornò nella sua patria celeste.

Paolo Isotta • Corriere della Sera

Foto Bandion.it
Preziosa occasione d’incontro e di scambio tra pianisti di fama internazionale e giovani talenti della tastiera.

Il Giornale della Musica

Foto Giacomo Pompanin
Abbiamo bisogno di voi per portare musica e cultura a Cortina.

Jeffrey Swann

Concerti, incontri, corsi di perfezionamento, per trasmettere anche ai più giovani ciò che Dino Ciani è stato e continua ad essere.

Amadeus

Un punto di riferimento nella programmazione musicale nazionale e internazionale.

Corriere delle Alpi

Foto Bandion.it
Musica d’alta quota e proposte artistiche di altissimo livello.

Il Gazzettino

Foto Bandion.it
Il Festival fa convergere nella conca ampezzana alcune delle più brillanti stelle del panorama musicale internazionale.

Corriere delle Alpi

Foto Bandion.it
Questo Festival si rinnova anno dopo anno sotto la direzione artistica di Jeffrey Swann.

Il Giornale della Musica

Resta in me il ricordo di un artista purissimo, di un grande poeta della tastiera.

Riccardo Muti

Il Festival

Lonquich, Tommaso

Acclamato come “clarinettista formidabile” (“Mundo Clásico”) e lodato per il suo “timbro sontuoso” e per la sua “maestría e passione” (“Oberon´s Grove”), Tommaso Lonquich é clarinetto solista nell’Ensemble MidtVest, innovativo congiunto da camera che si basa in Danimarca. È inoltre membro della prestigiosa Chamber Music Society of Lincoln Center a New York, con la quale si esibisce negli Stati Uniti e in tournée.

È regolarmente invitato nei festival e nelle sale più importanti di quattro continenti, proponendosi in trio con Umberto Clerici e Claudio Martinez Mehner. Collabora con musicisti quali Sergio Azzolini, Christoph Richter, Klaus Thunemann, Pekka Kuusisto, Enrico Bronzi, Felix Renggli, Alexander Lonquich, Jeffrey Swann e i Quartetti Nous e Allegri.

È stato protagonista di numerose dirette radiofoniche e televisive per emittenti internazionali e ha partecipato in varie incisioni discografiche per DaCapo, CPO e Col Legno.

È apparso regolarmente nel ruolo di primo clarinetto con varie formazioni orchestrali (Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra Leonore, Aarhus Sinfonietta), collaborando con direttori come Z. Mehta, V. Ashkenazy, F. Luisi, G. Antonini, P. Eotvos e L. Slatkin.

Con Ensemble MidtVest conduce una continua ricerca sull’improvvisazione che lo ha portato a collaborare con artisti come Dan Colen e l’Odin Teater e a condurre laboratori di improvvisazione alla Juilliard School. È co-direttore artistico di Kantoratelier, associazione culturale fiorentina che presenta eventi e laboratori dedicati alla musica, la psicoanalisi, l’arte ed il teatro.

Tommaso Lonquich è un artista Buffet Crampon Paris e suona strumenti storici ricostruiti da Soren Green.