Festival e Accademia Dino Ciani

Foto Bandion.it
Preziosa occasione d’incontro e di scambio tra pianisti di fama internazionale e giovani talenti della tastiera.

Il Giornale della Musica

Un punto di riferimento nella programmazione musicale nazionale e internazionale.

Corriere delle Alpi

Resta in me il ricordo di un artista purissimo, di un grande poeta della tastiera.

Riccardo Muti

Foto Bandion.it
Musica d’alta quota e proposte artistiche di altissimo livello.

Il Gazzettino

Uno dei più grandi pianisti degli ultimi decenni, un angelo che si trovava incidentalmente sulla terra e presto tornò nella sua patria celeste.

Paolo Isotta • Corriere della Sera

Concerti, incontri, corsi di perfezionamento, per trasmettere anche ai più giovani ciò che Dino Ciani è stato e continua ad essere.

Amadeus

Foto Bandion.it
Un festival… con l’ambizione di diventare… la manifestazione musicale d’alta quota più importante d’Italia.

Corriere della Sera

Foto Giacomo Pompanin
Abbiamo bisogno di voi per portare musica e cultura a Cortina.

Jeffrey Swann

Foto Bandion.it
Questo Festival si rinnova anno dopo anno sotto la direzione artistica di Jeffrey Swann.

Il Giornale della Musica

Foto Bandion.it
Il Festival fa convergere nella conca ampezzana alcune delle più brillanti stelle del panorama musicale internazionale.

Corriere delle Alpi

Il Festival

Scaglione, Giovanni

Dopo il diploma al Conservatorio “N. Paganini” di Genova ottenuto, con il massimo dei voti, sotto la guida di Nevio Zanardi, Giovanni Scaglione segue i corsi di perfezionamento di Michael Flaksman e Antonio Meneses, ricevendo da entrambi attestati di merito.

Nel 1997 entra nella Konzert Klasse di Ivan Monighetti presso la Musikhochschule di Basilea, dove ha la possibilità di suonare con musicisti quali Sergio Azzolini (Sinfonia concertante di Haydn) e Gidon Kremer.

Nel 2001 vince l’audizione nazionale indetta dal C.I.D.I.M. per un posto nel Sestetto Boccherini, con il quale si esibisce per le principali società di concerto italiane.

Contemporaneamente segue i corsi a Brescia con Mario Brunello e all’Accademia Stauffer di Cremona con Rocco Filippini, che, insieme a Salvatore Accardo, lo invita a collaborare nell’ambito dei concerti di musica da camera tenuti al Teatro Olimpico di Vicenza.

Nel 2002 entra a far parte del Quartetto di Cremona, formazione che si è imposta negli anni come una delle migliori realtà del panorama musicale e con la quale svolge tuttora un’intensissima attività concertistica che lo ha portato in sale di grande importanza in tutto il mondo: dalla Wigmore Hall di Londra al Konzerthaus di Berlino, al Teatro Coliseo di Buenos Aires.

All’attività quartettistica affianca quella da solista, e ha debuttato nel maggio 2011, in diretta radiofonica dal Quirinale, con un programma per violoncello solo, al quale sono seguiti altri concerti per società musicali italiane come il Lyceum Club di Firenze e la Società del Quartetto di Milano. Si è recentemente esibito per gli Amici della Musica di Firenze, l’Accademia Filarmonica Romana, la Società del Quartetto di Milano, la Società Filarmonica di Trento, il Festival Alfredo Piatti di Bergamo, Polincontri Classica a Torino, la Filarmonica Laudamo di Messina, l’Accademia di Musica di Pinerolo, il Mantova Chamber Music Festival.

Collabora in duo con la pianista Angela Hewitt, con la quale si esibisce, quale frequente ospite, nell’ambito del Trasimeno Music Festival, e ha recentemente eseguito le due Sonate di Brahms al Teatro della Pergola di Firenze per la stagione degli Amici della Musica.

Tra i prossimi impegni della stag. 2016-17, il Concerto di Schumann, in qualità di solista e direttore, con l’Orchestra di Milano Classica.

Dal 2011 è docente di Quartetto e Musica da Camera presso l’Accademia Stauffer di Cremona e dal 2013 insegna violoncello a Genova presso il ”Master for Strings”.

Suona un violoncello Don Nicola Amati (1712, Bologna), gentilmente messogli a disposizione da Kulturfonds P.E.Eckes.