Festival e Accademia Dino Ciani

Resta in me il ricordo di un artista purissimo, di un grande poeta della tastiera.

Riccardo Muti

Foto Bandion.it
Questo Festival si rinnova anno dopo anno sotto la direzione artistica di Jeffrey Swann.

Il Giornale della Musica

Uno dei più grandi pianisti degli ultimi decenni, un angelo che si trovava incidentalmente sulla terra e presto tornò nella sua patria celeste.

Paolo Isotta • Corriere della Sera

Un punto di riferimento nella programmazione musicale nazionale e internazionale.

Corriere delle Alpi

Concerti, incontri, corsi di perfezionamento, per trasmettere anche ai più giovani ciò che Dino Ciani è stato e continua ad essere.

Amadeus

Foto Bandion.it
Musica d’alta quota e proposte artistiche di altissimo livello.

Il Gazzettino

Foto Bandion.it
Un festival… con l’ambizione di diventare… la manifestazione musicale d’alta quota più importante d’Italia.

Corriere della Sera

Foto Giacomo Pompanin
Abbiamo bisogno di voi per portare musica e cultura a Cortina.

Jeffrey Swann

Foto Bandion.it
Il Festival fa convergere nella conca ampezzana alcune delle più brillanti stelle del panorama musicale internazionale.

Corriere delle Alpi

Foto Bandion.it
Preziosa occasione d’incontro e di scambio tra pianisti di fama internazionale e giovani talenti della tastiera.

Il Giornale della Musica

Il Festival

Concerto

10 febbraio 2017

Jeffrey Swann, pianoforte
 
Cortina d’Ampezzo, Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi
Ore 21:00
 
Ingresso: € 25 – € 20 Amici e Residenti – € 15 giovani

Music by Schubert, Liszt e Chopin

Il Maestro Swann, direttore artistico del Festival dalla sua nascita, torna a Cortina con un concerto che propone alcune celebri brani di Schubert, Liszt e Chopin.
La grande Sonata in sol maggiore di Schubert fu ispirata da un viaggio in montagna che il compositore aveva intrapreso per problemi di salute.  In questo capolavoro, le melodie e le danze semplici e rustiche acquistano una bellezza trascendentale.
La leggenda di Faust è l’argomento di alcune tra le più importanti composizioni di Liszt, soprattutto la monumentale “Faust Symphonie”.  Il tempo centrale dipinge il personaggio di Gretchen, vittima tragica della seduzione di Faust, che poi sarà anche la fonte della sua redenzione finale.
Il programma si conclude con alcune pagine amate di Chopin.