Festival e Accademia Dino Ciani

Foto Bandion.it
Il Festival fa convergere nella conca ampezzana alcune delle più brillanti stelle del panorama musicale internazionale.

Corriere delle Alpi

Un punto di riferimento nella programmazione musicale nazionale e internazionale.

Corriere delle Alpi

Foto Bandion.it
Preziosa occasione d’incontro e di scambio tra pianisti di fama internazionale e giovani talenti della tastiera.

Il Giornale della Musica

Foto Bandion.it
Questo Festival si rinnova anno dopo anno sotto la direzione artistica di Jeffrey Swann.

Il Giornale della Musica

Foto Bandion.it
Musica d’alta quota e proposte artistiche di altissimo livello.

Il Gazzettino

Uno dei più grandi pianisti degli ultimi decenni, un angelo che si trovava incidentalmente sulla terra e presto tornò nella sua patria celeste.

Paolo Isotta • Corriere della Sera

Foto Bandion.it
Un festival… con l’ambizione di diventare… la manifestazione musicale d’alta quota più importante d’Italia.

Corriere della Sera

Resta in me il ricordo di un artista purissimo, di un grande poeta della tastiera.

Riccardo Muti

Concerti, incontri, corsi di perfezionamento, per trasmettere anche ai più giovani ciò che Dino Ciani è stato e continua ad essere.

Amadeus

Foto Giacomo Pompanin
Abbiamo bisogno di voi per portare musica e cultura a Cortina.

Jeffrey Swann

Il Festival

Ensemble Dino Ciani e Quartetto Noûs

9 Agosto 2016

Ensemble Dino Ciani: Júlia Pusker, violino; Irena Kavčič, flauto; Tommaso Lonquich, clarinetto; Claudio Martínez Mehner e Jeffrey Swann, pianoforti
Quartetto Noûs: Tiziano Baviera, violino; Alberto Franchin, violino; Sara Dambruoso, viola; Tommaso Tesini, violoncello

Borca di Cadore, Chiesa Nostra Signora del Cadore
Ore 21.00

Ingresso: € 25 – € 20 Amici e Residenti – € 15 Giovani

Musiche di C. Debussy, M. Ravel, A. Jolivet, O. Golijov, K. Szymanowski

L’Ensemble Dino Ciani suonerà con il Quartetto Noûs un programma dedicato alla musica del XX secolo ispirato a miti e leggende: dai miti dell’Antica Grecia, reinterpretati da Symanowski e Joliet, alla leggenda della ninfa dell’acqua, Ondine, illustrata da Debussy e Ravel, fino alla creazione recente del maestro contemporaneo argentino Osvaldo Golijov che evoca il mondo colorato ed esotico delle leggende ebraiche medioevali e la sua musica indimenticabile. L’acustica meravigliosa e l’ambiente mistico di questa splendida chiesa moderna saranno ancora una volta la cornice speciale per l’esplorazione da parte del Festival della musica contemporanea.