Festival e Accademia Dino Ciani

Foto Bandion.it
Preziosa occasione d’incontro e di scambio tra pianisti di fama internazionale e giovani talenti della tastiera.

Il Giornale della Musica

Foto Bandion.it
Musica d’alta quota e proposte artistiche di altissimo livello.

Il Gazzettino

Uno dei più grandi pianisti degli ultimi decenni, un angelo che si trovava incidentalmente sulla terra e presto tornò nella sua patria celeste.

Paolo Isotta • Corriere della Sera

Foto Bandion.it
Un festival… con l’ambizione di diventare… la manifestazione musicale d’alta quota più importante d’Italia.

Corriere della Sera

Un punto di riferimento nella programmazione musicale nazionale e internazionale.

Corriere delle Alpi

Foto Bandion.it
Questo Festival si rinnova anno dopo anno sotto la direzione artistica di Jeffrey Swann.

Il Giornale della Musica

Foto Giacomo Pompanin
Abbiamo bisogno di voi per portare musica e cultura a Cortina.

Jeffrey Swann

Resta in me il ricordo di un artista purissimo, di un grande poeta della tastiera.

Riccardo Muti

Concerti, incontri, corsi di perfezionamento, per trasmettere anche ai più giovani ciò che Dino Ciani è stato e continua ad essere.

Amadeus

Foto Bandion.it
Il Festival fa convergere nella conca ampezzana alcune delle più brillanti stelle del panorama musicale internazionale.

Corriere delle Alpi

Il Festival

Galà di balletto

6 Agosto 2016

Solisti e primi ballerini del Teatro alla Scala, Milano, di MaggioDanza, Firenze, e del Teatro San Carlo, Napoli

Cortina d’Ampezzo, Alexander Girardi Hall
Ore 21.00

Ingresso: € 40/30 – € 32/24 Amici e Residenti – € 24/18 Giovani

Novità assoluta di questa decima edizione del Festival è il galà di balletto. Vi parteciperanno otto tra étoiles, primi ballerini e solisti italiani – tra i quali alcuni giovanissimi – del Teatro San Carlo di Napoli, della Scala di Milano e del Maggio Musicale Fiorentino in un programma quanto mai vario e colorito. Si passa, infatti, da uno dei grandi classici del balletto come “Il lago dei cigni” a pezzi innovativi come “Blackstone”, da titoli consolidati come “Raymonda” di Glazunov-Petipa e “Diana e Atteone” di Riccardo Drigo e Cesare Pugni alla moderna versione di “Amore e Psiche” di Abel Korzeniowski, dai “Preludi” di Chopin all’Underground Bazaar Rework, dal Vivaldi di “L’altro Casanova” alla miscela di tango argentino e nuovi strumenti del “Tango on point” di Gotan Project.

Il tutto con la coreografia e direzione artistica di Gianluca Schiavoni, diplomato ballerino alla Scuola della Scala e dopo aver ricoperto nello stesso teatro ruoli di solista e primo ballerino è passato dal 2006 alla coreografia. Al suo attivo, Schiavoni ha collaborazioni con i principali teatri ed Europei. Per il Corpo di ballo del Teatro alla Scala ha coreografato nel 2010 “L’altro Casanova” e curato le coreografie dell’opera “Romeo et Juliette” e del balletto di Martha Clark “L’altra metà del cielo”. Per l’opera di Tallinn ha, inoltre, creato un balletto sul mito di Medea e a giugno ha presentato al teatro dell’opera di Tibilisi una nuova versione del balletto “La Strada” su musica di Nino Rota. A dicembre di quest’anno, debutterà al Teatro San Carlo di Napoli la sua “Alice nel paese delle meraviglie”.